lunedì 24 gennaio 2011

Dolcetti di pasta di mandorla


Buon pomeriggio "internauti"! Giacomo sta facendo il suo solito riposino pomeridiano ed io mi sto rilassando un po' gironzolando per il web e sorridendo delle pubblicazioni dei miei amici su facebook... Questi nuovi modi di mettere in contatto la gente sono strani... alle volte si stringono amicizie virtuali con delle persone che nella vita vera conosci solo di vista e il bello è che ti ritrovi ad avere tantissimo in comune, tanto da chiederti perchè prima di quel momento non ci si era scambiati mai neppure una parola! Io non credo che siano tutti rapporti finti... lo spirito con cui ci si mette a scrivere, dietro quel monitor, fa la differenza in modo sostanziale!!

Passiamo alla ricetta... Voi direte: "Ancora dolci natalizi?? Ma Natale è già passato da un mese!! Non ne possiamo più, siamo tutti a dieta!!". OK! Avete perfettamente ragione! Anch'io sono stufa di dolci di Natale e pasti luculliani... ma prometto che questa ricetta con il suddetto tema, è l'ultima! Non mi sembra vero di poterlo dire già a fine gennaio, ma qui oggi c'è un sole fantastico e quasi quasi si sente la primavera che piano piano sta percorrendo il suo tragitto per arrivare da noi; e già mi frullano in testa idee di pranzetti leggeri a base di prosciutto e melone, grigliate di verdure, macedonie e gelato... quindi fidatevi, questa ricetta delle feste è l'ultimissima!!!

Durante le vacanze di Natale ho preparato con mia mamma la pasta di mandorla. Abbiamo tritato delle mandorle già spellate (1 kg) in modo molto fine, il più fine possibile, tramite un robot da cucina. Affinché il prodotto finale risulti quasi in polvere vi consiglio di tritare piccole quantità alla volta, perché in questo modo il robot lavora meglio. Una volta ottenuta la polvere di mandorle l'abbiamo mischiata con la metà del suo peso di zucchero a velo (0,5 kg) e abbiamo impastato aiutandoci con un liquore dolce (tipo strega). Il risultato è di una massa abbastanza compatta. A questo punto, con una parte, abbiamo formato delle palline che poi abbiamo passato nel cacao amaro; con la restante parte invece abbiamo farcito dei datteri secchi, tagliandoli per la lunghezza e privandoli del nocciolo. Poi, non contente delle "poche calorie" di ogni dattero... abbiamo pensato bene di immergerli per metà nel cioccolato fondente fuso! Credetemi, a Natale si può, perché ne vale davvero la pena!!!!

p.s. unico neo della ricetta: la pasta di mandorla col passare dei giorni si è seccata un po'... chi è esperto di questa preparazione ci ha detto che il motivo è stato di aver usato delle mandorle già spellate, che di per sé sono troppo asciutte! Avremmo dovuto acquistarle con la pelle e lasciarle un po' a bagno nell'acqua molto calda per spellarle a mano! In questo modo si sarebbero idratate leggermente e l'impasto sarebbe venuto più morbido... avete visto la pigrizia che effetto ha avuto...?? Baciiii!!!

p.p.s. nella foto i dolcetti di pasta di mandorla sono vicini ai biscottini al burro che ho postato qualche tempo fa.

7 commenti:

  1. Questa ricetta è adatta a me. A Natale non ho mangiato dolci, e adesso posso rifarmi.
    Deliziosi i dolcetti di pasta di mandorle.

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  2. la pasta di mandorla mi fa letteralmente impazzire. Ne mangerei a tonnellate se potessi. Ovviamnete venerazione assoluta per quella siciliana doc, ma anche le altre mi piacciono moltissimo. L'importante è che non sia troppo dolce. Le tue sembrano davvero ottime. Complimenti

    RispondiElimina
  3. i biscottini di pasta di mandorla sono deliziosi...penso non ci si stanca mai di mangiarli:-) un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  4. Devono essere stai ottimi!!!! baci buona giornata :-)

    RispondiElimina
  5. Ti seguo da poco, ma che belle le tue ricette! Oggi compro l'occorrente e provo a fare questi dolcetti. Se vuoi passa a trovarmi ho un "quadernino di ricette" da poco...ti aspetto!
    http://ultimissimedalforno.blogspot.com/
    Anna

    RispondiElimina
  6. grazie ancora per gli auguri:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  7. Ciao!
    Scusa tantissimo l’effetto “spam”, ma abbiamo pochissimo tempo per avvisare tutti! Dopo il successo della precedente contro l’omofobia, decolla una nuova iniziativa food-bloggers contro l’atteggiamento indegno del Governo nei confronti delle donne. Qui trovi tutte le info. Vieni a leggere, grazie!
    http://merendasinoira.wordpress.com/2011/01/24/entro-il-6-febbraio-liberiamoci-del-maiale/
    http://kemikonti.blogspot.com/2011/01/nuovo-post.html

    RispondiElimina

Coraggio! Mi fa piacere ricevere un commento! Scrivi pure..!